Procedure di Sovraindebitamento

 

Lo studio Legals offre ai propri clienti tutela anche nelle procedure da sovraindebitamento di cui alla legge 3/2012 detta anche salva suicidi.

Alcuni membri dello studio sono gestori iscritti all’organismo di composizione della crisi (OCC), ciò ha permesso allo studio di maturare una vasta esperienza nel settore.

I professionisti di Legals ascoltano con interesse le problematiche dei propri assistiti.

Qualora dovesse esserci un’ipotesi di sovraindebitamento analizzano i documenti e le situazioni per valutare se intraprendere questa strada.

Nel caso di risposta affermativa, assistono i propri clienti nella presentazione della domanda di nomina di un gestore della crisi con il quale poi si interfacciano per decidere quale tipologia utilizzare:

  1. Piano del consumatore: i professionisti Legals raccolgono l’elenco di tutti i crediti e di tutti i debiti e fanno un piano di pagamento (solitamente non deve superare i cinque anni) da sottoporre al gestore e al giudice. Con l’ultimo pagamento il consumatore, se ha seguito correttamente il piano, anche se non ha pagato l’importo complessivo dei debiti risulta liberato. Proprio per la peculiarità di questo caso vi sono determinati e specifici requisiti per ottenere l’omologa da parte del giudice del piano, tra questi spicca la meritevolezza.

  2. Accordo con i creditori: viene proposto un piano di rientro con i vari creditori che votano se accettare o meno la proposta formulata. Affinchè l’accordo passi, deve essere a favore il 60% del credito (non dei creditori)

  3. Procedura liquidatoria: si chiede la nomina di un liquidatore che venderà tutti i beni del sovraindebitato e salderà i vari creditori. Al termine della procedura (che non può durare meno di 4 anni) si potrà provare a chiedere al giudice l’esdebitazione.

L’obiettivo della procedura è liberare il debitore di tutti i suoi debiti e permettergli di ripartire. Lo studio Legals tutela i propri clienti assistendoli nella scelta della procedura, nella presentazione della domanda, e nella redazione del ricorso avendo sempre la massima attenzione per le esigenze della propria clientela